Ananda Marga Italia
        
  
Home > Autorealizzazione > Pratiche Yoga > Digiuno
  
           
Digiuno


Come le maree sono influenzate dalle fasi lunari così, allo stesso modo, l'attrazione lunare ha i suoi effetti nel nostro corpo formato per il 75% da acqua. Nei giorni di luna piena (in sanscrito: Purnima) e luna nuova (in sanscrito: Amavasya), l'effetto dell'attrazione lunare è al massimo ed è in questi giorni e nei giorni immediatamente precedenti che la parte liquida del nostro corpo è attratta verso l'alto. In questo periodo molti di questi liquidi, specialmente i succhi gastrici, hanno un effetto negativo sul corpo e sulla mente. Il digiuno completo, cioè senza acqua, praticato nell'undicesimo giorno (in sancrito: Ekadashii) dopo la luna nuova e luna piena, aiuta a creare un vuoto nello stomaco, concorrendo così ad evitare che i liquidi corporei vengano attratti verso l'alto.

I periodi di digiuno sono propizi alle pratiche contemplative ed è quindi consigliabile dedicare in questi giorni più tempo alle passeggiate all'aria aperta, attività creative, lettura di libri, ascolto di musica e soprattutto alle pratiche spirituali.

     
          
ultime ricerche
matrimoni
come eravamo
yama e niyama
... altre ricerche ...

          
RSS Atom stampa